TUTTI I GIORNI SIAMO ESPOSTI AI METALLI TOSSICI: 9 SEMPLICI REGOLE PER IMPARARE A DIFENDERCI

TUTTI I GIORNI SIAMO ESPOSTI AI METALLI TOSSICI: 9 SEMPLICI REGOLE PER IMPARARE A DIFENDERCI

0
TUTTI I GIORNI SIAMO ESPOSTI AI METALLI TOSSICI: 9 SEMPLICI REGOLE PER IMPARARE A DIFENDERCI

Sommario

    1.Evita di frequentare strade trafficate e ambienti fumosi: camminare fa bene quindi, se puoi, cerca strade secondarie e poco trafficate, meglio ancora se pedonali o che passano all’interno di parchi, per raggiungere le tue mete
    2.Elimina le foglie esterne delle verdura e lava accuratamente i prodotti freschi con un cucchiaio di aceto per eliminare le sostanze inquinanti: le foglie esterne sono maggiormente esposte all’aria, agli agenti fertilizzanti e antiparassitari. Non si tratta di uno ‘spreco di prodotto’: eliminare le foglie esterne delle verdure è un atto che dobbiamo alla nostra salute
    3.Limita il consumo di pesce spada e tonno a non più di 1 volta al mese: i nostri mari sono famosi per altri tipi di pesce più ricchi e omega3 e più gustosi. Prova le alici, lo sgombro, le sarde, il branzino per citare i più famosi
    4.Evita le pentole di rame o di alluminio e non avvolgere i cibi nella pellicola di alluminio: le pentole di rame danno un tocco di tradizione alla nostra cucina, soprattutto quando si preparano piatti tradizionali come la polenta, proprio come facevano i nostri nonni. Però, rispetto a 50 anni fa, sappiamo però che alcuni metalli sono tossici: meglio quindi usare pentole e materiali moderni, più adatti alla salute. Per quanto riguarda la conservazione dei cibi, oggi esistono tante alternative come i contenitori ermetici, sicuramente più igienici e non nocivi
    5.Riduci il consumo di alcol, perché favorisce l’assorbimento del cadmio e del piombo
    6.Non assumere antiacidi, perché contengono Sali di alluminio
    7.Assumi un buon integratore antiossidante: il tuo medico o il farmacista ti possono consigliare quello più adatto alle tue esigenze
    8.Consuma cibi ricchi di minerali come semi oleosi e frutta secca: pinoli, semi di girasole, noci e nocciole, pistacchi, semi di zucca e sesamo diventano un’ottima integrazione nelle insalate, nelle torte salate, nella pasta. Attenzione soltanto alle calorie
    9.Assumi tutti i giorni un integratore di vitamina C e un multiminerale contenente zinco, calcio e selenio

    COSA FARE?
    La diagnosi
    I metalli si depositano in gran parte nei tessuti dove esercitano il loro effetto pro-ossidante.

    Due sono i metodi più accreditati:
    1.Mineralogramma (metodo indiretto): si effettua sul capello corrisponde e corrisponde a una biopsia tessutale. Esprime la media dei livelli di minerali di alcuni mesi. I risultati esprimono una tendenza verso una disfunzione non una diagnosi.
    2.Test di Chelazione (metodo di elezione): è il metodo oggi più valido per la reale determinazione della tossicità da metalli tossici. ll Test di Chelazione messo a punto nel 1996 dal Dott. F. Verzella et al. consiste nel confronto dei valori di metalli tossici esaminato in due campioni di urina prima e dopo la somministrazione di un agente chelante.

    La terapia
    LA TERAPIA CHELANTE è una potente terapia antiossidante,  trattamento di scelta per la rimozione dei metalli tossici per la prevenzione dei danni  da radicali liberi da loro provocato. Migliorare la nutrizione e assumere supplementi vitaminici e minerali sono parte integrante di questo programma di detossificazione.

    scarica il pdf  dell’articolo pubblicato sul “Giornale di Monza”

    Cenni Biografici

    La Dottoressa A. Lorella De Mariani, Biologa Nutrizionista Specialista in Biochimica Clinica,Master di II Livello in Oncologia Integrata, socio dell'Associazione di Ricerca per le terapie Oncologiche Integrate A.R.T.O.I. Collabora con oncologi per calibrare e ottimizzare lo stile di vita e alimentare dei pazienti.  Ha conseguito l’abilitazione alla professione di biologo ed è iscritta all’albo dei biologi dal 17 marzo 1989 n. iscrizione 31855. Si occupa dei meccanismi alla base dei processi degenerativi correlati alla nutrizione: malattie cardiovascolari, malattie autoimmuni, disfunzioni del metabolismo lipidico, diabete, disbiosi intestinali, coliti, allergie/ intolleranze alimentari, alterazioni del peso, alimentazione in età scolare, alimentazione energetica per lo sportivo, alimentazione e autismo, alimentazione e invecchiamento, programmi anti-aging, gravidanza e allattamento, nutrizione oncologica integrata. L’attività consiste soprattutto nella elaborazione di programmi nutrizionali personalizzati, tenendo presente i principi della medicina ortomolecolare, dieta pH, nutriterapia e fitoterapia, con lo scopo di insegnare ai suoi pazienti un regime alimentare conciliabile con la vita quotidiana affinché possano raggiungere un benessere sia fisico che psichico. Biografia: http://www.demariani.it/biografia-lorella-de-mariani/

    Studio di Nutrizione Funzionale: Via B.Ricasoli, 2 Milano - Tel. 348.5473478 - E-mail: studio@demariani.it

    Ok
    Usiamo i cookie per offrire un'esperienza affidabile e personalizzata. Cliccando su Ok o interagendo senza modificare le impostazioni del browser acconsenti all'utilizzo di tutti i cookies di cui fa uso il sito. Cookie Policy