Longevità & Mitocondri

Longevità & Mitocondri

0
Longevità & Mitocondri

Sommario

Torna al Sommario
Cosa sono i mitocondri?

Mitocondri sono piccoli organelli presenti in quasi tutte le nostre cellule e sono responsabili della produzione di energia di cui le nostre cellule hanno bisogno per funzionare.

I mitocondri sono come piccole centrali elettriche che combinano il cibo che mangiamo con l’aria che respiriamo, per produrre l’energia di cui le nostre cellule hanno bisogno per funzionare.

Si scopre che avere molta energia disponibile per le nostre cellule è incredibilmente importante per la nostra salute.

È semplice, davvero: se le nostre cellule non ottengono l’energia di cui hanno bisogno, allora non possono svolgere tutti i compiti a cui sono assegnati.

Nell’ultimo decennio, gli scienziati hanno iniziato a riconoscere il legame tra la funzione mitocondriale (o il declino della funzione) e la nostra salute e alcune condizioni avverse. Sta diventando sempre più evidente che la nostra salute generale e anche la velocità con cui invecchiamo sono strettamente correlate alla funzionalità dei mitocondri.

Torna al Sommario
Cosa succede ai mitocondri quando invecchiamo?

Quando siamo giovani e sani, i nostri mitocondri lavorano al 100%, fornendo tutta l’energia di cui le nostre cellule hanno bisogno. Cresciamo, pieni di energia, ci riprendiamo rapidamente da malattie e lesioni, dormiamo bene e, per la maggior parte, siamo liberi da qualsiasi grave condizione di salute.

Con l’avanzare dell’età la funzione dei nostri mitocondri inizia  naturalmente a declinare. Si pensa che diminuiscano di circa il 10% per decennio dai trenta anni in su.   

Man mano che invecchiamo, il livello di antiossidanti all’interno dei nostri mitocondri diminuisce. Con una minore protezione antiossidante, i radicali liberi iniziano a danneggiare le membrane mitocondriali e, poiché il processo di generazione di energia avviene nella membrana, ciò influisce sulla quantità di energia che i mitocondri possono produrre.

A peggiorare le cose, poiché il sistema antiossidante naturale dei mitocondri diminuisce, iniziano a perdere radicali liberi nella cellula, dove danneggiano i componenti cellulari vitali e il nostro DNA.

Anno dopo anno, questo lento processo danneggia i nostri mitocondri e si produce sempre meno energia. Se combinato con l’aumento di radicali liberi nella cellula, il risultato ha conseguenze significative per la nostra salute.

UNA PAROLA SU RADICALI LIBERI

Per molto tempo, si pensava che i radicali liberi erano i nemici ed è stato raccomandato di assumere integratori antiossidanti per contrastarli.

Ora sappiamo che i radicali liberi non sono tutti cattivi. In effetti, un certo livello di radicali liberi è un bene per noi. Li usiamo per inviare messaggi importanti all’interno delle nostre cellule e alle cellule vicine. Le nostre cellule immunitarie usano anche i radicali liberi come parte del loro meccanismo di difesa contro le infezioni.

I radicali liberi diventano un problema quando si squilibrano e ci spostiamo in uno stato chiamato “Stress ossidativo”. Troppo stress ossidativo a livello cellulare può portare a danno cellulare e condizioni di salute avverse.

Non ce ne accorgiamo immediatamente, ma iniziamo ad avere meno energia, non ci riprendiamo da malattie o lesioni rapidamente e il nostro sistema immunitario diminuisce, aumentando il rischio di gravi problemi di salute.

I nostri organi invecchiano. Iniziamo a sembrare più vecchi poiché le nostre cellule della pelle non hanno più l’energia per produrre tanto collagene ed elastina. Cambiamenti meno visibili avvengono anche dentro di noi. Potremmo iniziare a notare piccole cose come confusione mentale o problemi di salute del cuore, poiché il nostro cervello e il sistema circolatorio perdono energia.

Le nostre cellule sono incredibilmente intelligenti nel riorganizzare la loro attività in modo che i principali attività vengano svolte, ma la loro mancanza di energia significa che alcune altre funzioni importanti ma non urgenti non vengono eseguite come l’elaborazione e la rimozione di tossine o la riparazione di componenti cellulari.

Nel corso del tempo sperimentiamo una lento decadimento delle nostre cellule. Questo inizia a influire sul funzionamento delle nostre cellule e sulla nostra energia, salute e benessere complessivi.

Quello che si verifica è il processo di invecchiamento.

Torna al Sommario
Cosa succede quando i mitocondri non funzionano correttamente? 

La disfunzione mitocondriale è ora nota per essere associata a oltre 300 condizioni di salute avverse.

Esistono tre tipi di disfunzione mitocondriale.

1 Disfunzione mitocondriale legata all’età. Il progressivo declino della funzione con l’età che accade a tutti noi.

2 Disfunzione mitocondriale primaria. È qui che i mitocondri smettono di funzionare in modo ottimale da soli e la produzione di energia viene ridotta.

3 Disfunzione mitocondriale secondaria. Questo è quando hai una condizione di salute che mette sotto stress i mitocondri e influisce negativamente sul loro funzionamento.

Quando i mitocondri funzionano in modo ottimale, le cellule ricevono abbastanza energia e ricominceranno ad agire di nuovo come giovani e, in molti casi, poiché le cellule si auto-riparano, potresti notare un’inversione degli effetti dell’invecchiamento sulla cellula.

Torna al Sommario
Cosa noi facciamo per invecchiare bene?

Attraverso un programma di nutriterapia ad personam, esercizio fisico prepariamo i mitocondri e le cellule a produrre energia ottimale per la funzione cellulare. Quando le tue cellule hanno tutta l’energia di cui hanno bisogno, rimangono più giovani più a lungo, puoi rallentare il processo di invecchiamento e le tue cellule hanno le risorse per supportare il tuo corpo per una durata  di vita ottimale.

 

Per informazioni e appuntamenti: Tel  039 2914 149   mail: studio@demariani.it

Cenni Biografici

La Dottoressa A. Lorella De Mariani, Biologa Nutrizionista Specialista in Biochimica Clinica,Master di II Livello in Oncologia Integrata, socio dell'Associazione di Ricerca per le terapie Oncologiche Integrate A.R.T.O.I. Collabora con oncologi per calibrare e ottimizzare lo stile di vita e alimentare dei pazienti.  Ha conseguito l’abilitazione alla professione di biologo ed è iscritta all’albo dei biologi dal 17 marzo 1989 n. iscrizione 31855. Si occupa dei meccanismi alla base dei processi degenerativi correlati alla nutrizione: malattie cardiovascolari, malattie autoimmuni, disfunzioni del metabolismo lipidico, diabete, disbiosi intestinali, coliti, allergie/ intolleranze alimentari, alterazioni del peso, alimentazione in età scolare, alimentazione energetica per lo sportivo, alimentazione e autismo, alimentazione e invecchiamento, programmi anti-aging, gravidanza e allattamento, nutrizione oncologica integrata. L’attività consiste soprattutto nella elaborazione di programmi nutrizionali personalizzati, tenendo presente i principi della medicina ortomolecolare, dieta pH, nutriterapia e fitoterapia, con lo scopo di insegnare ai suoi pazienti un regime alimentare conciliabile con la vita quotidiana affinché possano raggiungere un benessere sia fisico che psichico. Biografia: https://www.demariani.it/biografia-lorella-de-mariani/

Studio di Nutrizione Funzionale: Via B.Ricasoli, 2 Milano - Tel. 348.5473478 - E-mail: studio@demariani.it