I 4 Pilastri dei disordini dello spettro autistico

I 4 Pilastri dei disordini dello spettro autistico

0
I 4 Pilastri dei disordini dello spettro autistico

Sommario

    I 4 pilastri sono fondamentali per creare una base per aiutare le persone dello spettro autistico, siano essi bambini, adolescenti o adulti, spesso soffrono di una serie di condizioni di comorbilità. Queste condizioni possono variare da allergie lievi a moderate, problemi digestivi, disturbi del sonno e mal di testa a gravi problemi cognitivi, sociali e comportamentali innescati o esacerbati da una miriade di gravi problemi medici di base.  

    Il mio approccio all’ASD ( sindrome dello spettro autistico)  a 4 pilastri aiuta a stabilire le priorità dell’intervento e a semplificare un metodo per implementare con successo la medicina integrativa. Ho trascorso innumerevoli ore a lavorare con i pazienti, alterando i piani di trattamento, modificando i protocolli, ricercando terapie, partecipando a conferenze, preparando lezioni e webinar, lavorando con il personale dell’ufficio, nonché una varietà di genitori nel tentativo di ridurre i fallimenti del trattamento e aumentare tassi di successo con l’intervento terapeutico. Sono convinta che l’approccio a 4 pilastri sia assolutamente necessario per iniziare il processo di guarigione di molte persone nello spettro autistico.

    Il primo pilastro nel trattamento dei disturbi dello spettro autistico è la nutrizione. Ciò include spesso diete speciali per rimuovere gli alimenti offensivi che sfidano il sistema immunitario di un individuo o creano squilibri neurochemici. La dieta più famosa per questa popolazione è la dieta priva di glutine e caseina che ha aiutato migliaia di persone con bisogni speciali a migliorare la propria lingua, i problemi del sonno e le sfide cognitive generali. Tuttavia, come ogni cosa in medicina, non esiste una dieta adatta a tutti, quindi è fondamentale imparare a dare priorità all’intervento dietetico. La linea di fondo è che nessun programma di salute può andare molto lontano se l’assunzione nutrizionale dei pazienti non è migliorata.

    Il secondo pilastro nel trattamento dei disturbi dello spettro autistico riguarda l’integrazione nutrizionale. Molte persone nello spettro autistico sono spesso nutrienti carenti, come confermato dal prelievo di sangue per vitamine, minerali e aminoacidi. L’anemia di ferro ad esempio è stata osservata abbastanza frequentemente e può essere un fattore che contribuisce ai problemi del sonno. Inoltre, a causa di problemi di elaborazione sensoriale e squilibri di coordinazione motoria, l’assunzione di cibo può essere problematica con alcune persone che auto-limitano la propria dieta in base all’olfatto e alla consistenza. Non è raro vedere individui con ASD una scelta molto ristretta di cibi che mangeranno. Pertanto, gli integratori alimentari sono essenziali per ricostituire questi nutrienti persi. Tuttavia, è importante utilizzare determinati nutrienti su misura per le loro esigenze speciali, così come molte persone con ASD hanno sensibilità agli additivi alimentari e ad altri ingredienti. Infine, devi sapere quando va bene aggiungere determinati integratori in base alla salute sottostante dell’individuo. Ad esempio, molte persone con ASD hanno problemi digestivi aggravati da squilibri cronici di lievito e batteri che possono essere aggravati da alcuni prodotti nutrizionali.

    Il terzo pilastro nel trattamento dei disturbi dello spettro autistico si concentra sulla salute dell’apparato digerente, in particolare per quanto riguarda i problemi cronici di lievito e batteri. La candida cronica è stata a lungo associata a problemi di fatica cronica e fibromialgia, ma anche le persone con bisogni speciali sono unicamente sensibili alle tossine della candida. Ci sono segni rivelatori di crescita eccessiva di lievito negli individui con ASD, in particolare i bambini che devono assolutamente essere riconosciuti e affrontati affinchè qualsiasi tipo di programma di medicina integrativa potrà avere successo. Inoltre, i clostridi e altri batteri producono tossine che sono note per influenzare negativamente la chimica del cervello portando a problemi di linguaggio, cognitivi e comportamentali. Questi organismi infettivi insieme a una miriade di altri problemi digestivi come costipazione, diarrea, sensibilità alimentare, ecc.  

    Il quarto pilastro nel trattamento dei disturbi dello spettro autistico riguarda la biochimica della metilazione. La metilazione è una funzione biochimica centrale che influenza tutti i sistemi corporei. Nei disturbi dello spettro autistico esistono numerosi difetti di metilazione che alterano il linguaggio e la consapevolezza sociale. Inoltre, i problemi di metilazione influenzano negativamente la salute immunitaria, la disintossicazione e la funzione cardiovascolare. L’implementazione della terapia di metilazione come methylcobalamin .  

    Ci sono molte meravigliose terapie di medicina integrativa a nostra disposizione di cui mi avvalgo come professionista della salute per aiutare i diversi tipi di persone che a me si rivolgono. 

    Il mio approccio dei 4 pilastri aiuta a stabilire le priorità di ciò che è importante inizialmente e in quale sequenza iniziare le cose. Ciò non solo migliorerà l’esito clinico  ma ridurrà anche il tempo sprecato nel fare cose che non funzionano o che non vanno nell’ordine desiderato.

    Cenni Biografici

    La Dottoressa A. Lorella De Mariani, Biologa Nutrizionista Specialista in Biochimica Clinica,Master di II Livello in Oncologia Integrata, socio dell'Associazione di Ricerca per le terapie Oncologiche Integrate A.R.T.O.I. Collabora con oncologi per calibrare e ottimizzare lo stile di vita e alimentare dei pazienti.  Ha conseguito l’abilitazione alla professione di biologo ed è iscritta all’albo dei biologi dal 17 marzo 1989 n. iscrizione 31855. Si occupa dei meccanismi alla base dei processi degenerativi correlati alla nutrizione: malattie cardiovascolari, malattie autoimmuni, disfunzioni del metabolismo lipidico, diabete, disbiosi intestinali, coliti, allergie/ intolleranze alimentari, alterazioni del peso, alimentazione in età scolare, alimentazione energetica per lo sportivo, alimentazione e autismo, alimentazione e invecchiamento, programmi anti-aging, gravidanza e allattamento, nutrizione oncologica integrata. L’attività consiste soprattutto nella elaborazione di programmi nutrizionali personalizzati, tenendo presente i principi della medicina ortomolecolare, dieta pH, nutriterapia e fitoterapia, con lo scopo di insegnare ai suoi pazienti un regime alimentare conciliabile con la vita quotidiana affinché possano raggiungere un benessere sia fisico che psichico. Biografia: https://www.demariani.it/biografia-lorella-de-mariani/

    Studio di Nutrizione Funzionale: Via B.Ricasoli, 2 Milano - Tel. 348.5473478 - E-mail: studio@demariani.it