alimentazione

Alimentazione & Malattie Cardiovascolari

Le nuove indicazioni nutrizionali per prevenire le malattie cardiovascolari puntano meno sui divieti ... Importante, è sfruttare al massimo le qualità positive di alcuni cibi. L’alimentazione può davvero avere un ruolo molto importante nel ridurre il rischio di malattia cardiovascolare e che, ai fini preventivi, i divieti lasciano sempre più spazio agli alimenti da valorizzare. Recenti studi evidenziano che il consumo di due o più porzioni di pesce alla settimana può ridurre sensibilmente continua la lettura [...] Articolo Completo

Alimentazione e Dislipidemie

La dieta costituisce il primo passo per la cura delle iperlipidemie. L’aderire ad una dieta ipolipidemizzante può far ridurre la colesterolemia fino al 25% del valore iniziale nelle forme poligeniche (tali risultati ovviamente non sono possibili nelle iperlipidemie familiari). Risultati ancora più sorprendenti (riduzione di oltre il 50% dei valori iniziali) possono essere ottenuti nelle ipertrigliceridemie. Alti livelli di trigliceridi nel sangue aumentano il rischio di malattie coronariche continua la lettura [...] Articolo Completo

Alimentazione e Cellulite

Spesso le scelte nutrizionali sono legate più ad esigenze di tipo estetico che non a motivazioni legate al recupero ed al mantenimento di una migliore salute. D’altro canto, salute estetica e salute vera e propria oramai si influenzano l’un l’altra, nel bene e nel male. La cellulite si contrasta con una alimentazione sana, equilibrata, ricca di fonti idriche veicolate tramite alimenti e riducendo quei cibi che possono, in un certo senso essere causa indiretta di ritenzione idrica. La dieta continua la lettura [...] Articolo Completo

Alimentazione e Ipertensione

L’ipertensione, cioè l’eccessivo aumento della pressione arteriosa, può essere dovuta all’aterosclerosi (restringimento e ispessimento delle arterie) o al fatto che il sangue è meno fluido. La pressione arteriosa è regolata dall’equilibrio del calcio, del magnesio, del potassio in rapporto con quello del sodio (sale).Anche lo stress è un fattore importante.Se riesce a ricreare l’equilibrio, si può ridurre la pressione nel giro di un mese. Le vitamine C ed E e oli di pesce ricchi continua la lettura [...] Articolo Completo

Studio di Nutrizione Funzionale: Via B.Ricasoli, 2 Milano - Segreteria T. 039.2914149 - E-mail: studio@demariani.it