de mariani

ALIMENTAZIONE, UN AIUTO PER PREVENIRE I TUMORI FEMMINILI

Qui di seguito il video dell' intervista pubblicata sul Giornale  "Il Cittadino" il 23 Novembre 2017, dove la Dottoressa De Mariani Lorella ci parla dell'importanza di una sana alimentazione per prevenire tumori e recidive. Per visualizzare il video cliccare sul riquadro sottostante     continua la lettura [...]

METTERE “A DIETA”IL TUMORE CON LA CHETOSI

L'utilizzo della dieta chetogenica per trattare i tumori ha origine dalle osservazioni del fisiologo Otto Warburg, premio Nobel per la Medicina nel 1931, il quale scoprì che le cellule tumorali hanno un utilizzo predominante della "glicolisi anaerobia" (effetto Warburg) e cioè sono in grado di utilizzare lo zucchero (glucosio) presente nel sangue, senza passare attraverso l'ossidazione, sia in presenza sia in assenza di ossigeno. Questa caratteristica ha chiarito che le cellule cancerogene hanno continua la lettura [...] Articolo Completo

LA CURA DEL DOLORE INTERIORE NELLA FIBROMIALGIA

Tutti noi abbiamo provato del dolore. Basti pensare ad una contusione o ad una caduta qualsiasi. Ma soffermiamoci per un attimo sulla sensazione di un dolore generalizzato su quasi tutto il corpo. Ecco, questo è ciò che provano le persone affette da fibromialgia, una malattia cronica e recidivante che coinvolge circa il 0,5-5% della popolazione occidentale. Il sintomo cardine è, per l’appunto, il dolore a livello di muscoli, legamenti e tendini e con una localizzazione solitamente diffusa. A continua la lettura [...] Articolo Completo

LA CURA INTEGRATA DELLA CEFALEA

Incominciare una nuova giornata con il piede giusto non è sempre facile, soprattutto quando il mal di testa mattutino toglie il sorriso dalle labbra e rende ogni cosa più difficile. Se è vero che in ogni situazione dobbiamo sempre usare la “testa”, è altrettanto vero che quando fa male si fa sentire eccome. I mal di testa, detti anche cefalee, sono un gruppo di disturbi e malattie neurologiche di natura infiammatoria. Si possono suddividere in cefalee secondarie quando sono conseguenti ad continua la lettura [...] Articolo Completo

CHE COS’E’ L’ACIDOSI METABOLICA ?

Con il termine acidosi si riferisce alla riduzione eccessiva del pH del sangue o di altri tessuti organici. Può essere di origine respiratoria, se dovuta ad un eccesso di anidride carbonica, oppure metabolica se causata da un accumulo di acidi non volatili. In condizione di salute l’organismo è in grado di mantenere il pH attraverso i meccanismi respiratori, che eliminano o trattengono anidride carbonica, o renali, che gestiscono il contenuto di ammoniaca, sodio e bicarbonati. Il normale metabolismo continua la lettura [...] Articolo Completo

Nutrizione oncologica

Come può un alimento aiutare a combattere una malattia come il cancro? La risposta è semplice: Il cancro è una cellula impazzita (mutata) e come tutte le cellule si deve nutrire ed eliminare gli scarti, ecco come possiamo intervenire conoscendo il suo metabolismo. È stato, inoltre, dimostrato in laboratorio che alcuni alimenti sono capaci di rallentare la crescita delle cellule tumorali così come altri la favoriscono. Infine, moltissimi alimenti agiscono sul microambiente, ovvero lo spazio tra continua la lettura [...] Articolo Completo

Ritmo nutrizione:ormoni e alimentazione

Lo Studio di Nutrizione Funzionale mette a disposizione, all’interno di protocolli terapeutici integrati, test specifici per analizzare il proprio assetto ormonale al fine di approfondire i cambiamenti che avvengono a questo livello in seguito a cambiamenti nutrizionali, attività sportiva oppure durante il decorso di patologie ed invecchiamento. Dal punto di vista clinico in questa occasione sottolineiamo il ruolo fondamentale svolto da tre classi ormonali: gli ormoni tiroidei, gli androgeni surrenalici continua la lettura [...] Articolo Completo

Prevenire il diabete gestazione

Il diabete gestazionale è caratterizzato da un’alterazione del metabolismo dei carboidrati che compare intorno al secondo o terzo trimestre della gravidanza. Un fattore centrale di questa condizione clinica è la resistenza all’Insulina che determina un valore di glicemia più o meno nella normalità durante il digiuno e picchi elevati dopo i pasti. Di conseguenza l’iperglicemia determina il passaggio di una grande quantità di glucosio attraverso la placenta stimolando una maggiore sintesi continua la lettura [...] Articolo Completo

Studio di Nutrizione Funzionale: Via B.Ricasoli, 2 Milano - Segreteria T. 039.2914149 - E-mail: studio@demariani.it