dieta

Steatosi epatica o fegato grasso e alimentazione

Il fegato grasso (o steatosi epatica) è caratterizzato da un accumulo di grassi (trigliceridi) all’interno delle cellule del fegato. Rappresenta un’insidia pericolosa per la salute, poiché compromette la struttura e la funzionalità di quest’organo fondamentale. Tuttavia la sua rilevanza è spesso sottovalutata e sottostimata. La steatosi epatica costituisce, invece, un importante problema sanitario nel mondo, in quanto si stima una prevalenza di circa il 20-30% nella popolazione adulta continua la lettura [...] Articolo Completo

Dieta chetogenica e cervello

Che l’alimentazione sia importante per non ammalarsi e per mantenersi in salute è ben risaputo e spesso si riconducono i suoi effetti ai benefici che avvengono a livello dell’intestino, fegato, tessuto adiposo, cuore e muscoli. Ciononostante è meno noto è che l’alimentazione rappresenta un vero e proprio toccasana anche per il nostro cervello. Scopriamo il perché. L’alimentazione può incidere sul sistema nervoso attraverso numerosi meccanismi: metabolici, ormonali, infiammatori e biochimici. continua la lettura [...] Articolo Completo

METTERE “A DIETA”IL TUMORE CON LA CHETOSI

L'utilizzo della dieta chetogenica per trattare i tumori ha origine dalle osservazioni del fisiologo Otto Warburg, premio Nobel per la Medicina nel 1931, il quale scoprì che le cellule tumorali hanno un utilizzo predominante della "glicolisi anaerobia" (effetto Warburg) e cioè sono in grado di utilizzare lo zucchero (glucosio) presente nel sangue, senza passare attraverso l'ossidazione, sia in presenza sia in assenza di ossigeno. Questa caratteristica ha chiarito che le cellule cancerogene hanno continua la lettura [...] Articolo Completo

Tiroide e Alimentazione

La tiroide è una ghiandola endocrina posta a livello del collo, che secerne gli ormoni T3 e T4. Il primo è la forma attiva del secondo, e ha il compito di esaltare l’attività metabolica e l’irrorazione sanguigna di tutti i tessuti, con il risultato di fornire più ossigeno e nutrienti alle cellule e di aumentare la velocità di utilizzazione dei nutrienti a fini energetici (in pratica, è la centralina del metabolismo), evitando così la formazione di grasso in eccesso. La funzione della tiroide continua la lettura [...] Articolo Completo

Cronodieta:dimagrire con i nostri ormoni

C’è la grelina, che ci fa capire quando è il momento giusto per mangiare. C’è l’insulina, che regola e controlla lo zucchero nel sangue. E per polverizzare i grassi ci sono leptina e glucagone. Gli alleati della linea li produciamo noi stessi. Ma se vogliamo ottimizzare i risultati, dobbiamo imparare a rispettare i loro orari. Grelina, insulina, glucagone, leptina. Se volete sviluppare la vostra saggezza alimentare, tenete a mente questi nomi. Corrispondono ad altrettanti ormoni, i direttori continua la lettura [...] Articolo Completo

Ormoni e Dimagrimento

Non sempre quando si è motivati e convinti a voler dimagrire si ha successo nel tentativo. Gli ormoni sono sostanze endogene prodotte dal sistema endocrino, che fungono da messaggeri e rispondono alle diverse necessità e bisogni sentiti dall’organismo. Gli ormoni sono prodotti da ghiandole che si trovano all’interno del corpo e che li rilasciano a seconda degli stimoli che giungono dal sistema nervoso: nel sistema nervoso centrale le ghiandole che secernono ormoni sono l’ipotalamo e l’ipofisi, continua la lettura [...] Articolo Completo

Minerali e dieta

Nel corso dell'ultimo decennio la comunità scientifica internazionale è venuta prestando un'attenzione sempre maggiore al ruolo che i minerali (ponderali e in traccia) svolgono nell'ambito dell'equilibrio biologico. Alla molteplicità degli studi che documentano l'importanza dei minerali in termini diagnostici, terapeutici e di prevenzione ha fatto seguito un grosso impulso di innovazione tecnologica e produttiva, che ha dato origine ad una nuova generazione di integratori minerali. Il risultato continua la lettura [...] Articolo Completo

Dieta DNA GENOMA

E’ noto  come anche le diete più famose agiscano solo per alcune persone, o come alcuni individui soffrano di ipertensione nonostante seguano  diete iposodiche mentre altri presentino livelli di colesterolo altissimi pur mangiando cibi a basso contenuto di grassi. La chiave è nella variabilità genetica individuale; non esiste un’ alimentazione sana in assoluto ma un alimento più giusto e adatto per ognuno di noi, finora questi  erano concetti empirici, oggi le recenti scoperte inerenti continua la lettura [...] Articolo Completo

Studio di Nutrizione Funzionale: Via B.Ricasoli, 2 Milano - Segreteria T. 039.2914149 - E-mail: studio@demariani.it